Biografia Teatri 35

Chi siamo

Il nucleo artistico di Teatri 35 lavora insieme da 18 anni nel campo della scuola della sperimentazione teatrale.

Teatri 35, composta da Gaetano Coccia, Francesco Ottavio De Santis e Antonella Parrella, sperimenta da anni sulla tecnica dei tableaux vivants.

La compagnia opera principalmente a Napoli dove ha sede un laboratorio permanente, ma da sempre porta i propri spettacoli nelle più importanti rassegne nazionali ed internazionali.

Il nostro curriculum

Dal 2011 inizia la collaborazione con orchestre di rilievo internazionale, tra cui l'Orchestra Filarmonica Bruno Bartoletti e la Nuova Orchestra Scarlatti con cui produce lo spettacolo “Caravaggeschi" che ha replicato presso il Prinzregententheater di Monaco di Baviera, il Ravello Festival ed il Museo Diocesano di Napoli - Complesso Monumentale Donnaregina.

Nel 2012 collaboriamo con la direttrice d’orchestra Gianna Fratta curatrice di "Caravaggio e il secolo della Rinascita" presentato da Giorgio van Straten.

Nel giugno del 2013 lo spettacolo “Labirinto” vince il concorso Teatri del Sacro. Ancora nel 2013, nell’ambito del Gala Italia 2013, che riceve l’Alto Patronato della Repubblica Italiana, la compagnia fa ritorno a Monaco di Baviera con “Chiaroscuro”, musiche eseguite dall’Ensamble tedesco "Così facciamo" e la voce del soprano Stephanie Krug. Nello stesso anno la compagnia sviluppa un progetto laboratoriale in collaborazione con la disegnatrice Simonetta Capecchi e con la pittrice Caroline Peyron che porta alla realizzazione della performance “Il Panno Acotonato dello Inferno”, presentato durante il Festival Volterra Teatro all’interno della Pinacoteca di Volterra e successivamente a Palazzo Lanfranchi di Matera per "Matera capitale europea 2019".

Tra il 2014 ed il 2015 Teatri 35 realizza una serie di progetti site-specific: “L'Aleph di Napoli”, performance in Vetrina su Sette Opere di Misericordia di Caravaggio, in occasione della presentazione del libro di Silvio Perrella; “Amor che muove il cielo e l’altre stelle”, performance su Cenacolo di Leonardo da Vinci, in occasione della manifestazione Le Parole di Expo; “A la Bataglia”, performance sull’arazzo de La Battaglia di Pavia, per la mostra 1525-2015. Pavia, la Battaglia, il Futuro. Niente fu come prima; “Mimesi, studio plastico sul movimento”, sui calchi presenti presso il museo Archeologico dell’Università di Pavia.

Ad ottobre del 2015 lo spettacolo di tableaux vivants è ospite a Palazzo Reale di Napoli durante un incontro tenuto dalla BCE (Banca della Comunità Europea).

Nel 2016 la compagnia è ospite dell’Ambasciata Italiana in Geargia al Tumanishvili Film Actors Theatre, con “Chiaroscuro” esecuzione delle musiche dal vivo della Georgian Sinfonietta. Nello stesso anno rappresenta lo spettacolo “Chiaroscuro” presso il Castello Sforzesco di Milano con l’esecuzione dal vivo della Milano Chamber Orchestra, diretta da Michele Spotti.

Nel 2017 la compagnia è ospite del Greek National Opera alternativa Stage - Stavros Niarchos Foundation Cultural Center, con lo spettacolo Caravaggio tableaux vivants, evento d’apertura del “Festival di Musica Sacra” scelto per celebrare l’inaugurazione dell’Alternative Stage presso la nuova sede del Greek National Opera (GNO) e realizzato in collaborazione con l’ensamble greco Latinitas Nostra, diretto da Markellos Chryssicos.

Nel 2018 la compagnia è ospite a vari programmi televisivi trasmessi sulle reti nazionali TV2000 e Rai 1. Inoltre partecipa con grande successo al Festival Roma Barocco accompagnata dalla Nuova Orchestra Scarlatti, oltre che a condurre un corso di perfezionamento presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale.

Nel 2019 Teatri 35 è impegnata in un lungo tour internazionale che tocca, tra le altre, le città di Smirne, Madrid, Granada, Stoccolma, Copenaghen. In questo anno lavora inoltre a varie importanti commissioni site specific presso il Parco Archeologico di Ercolano, il Palazzo Reale di Milano, il Museo di Palazzo Lanfranchi di Matera e il Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile. In questo anno cura la regia del tableau vivant "Incoronazione di Carlo X" all'interno dell'opera di Rossini "Il viaggio a Reims" mettendo in scena quaranta danzatori.

Dal 2005 cura la direzione del Festival Troia Teatro.

© 2020 created by Studio WebAlive